Ieri sono volata al mio primo resoconto mensile con il mio Magnifico Stregone...
Ero molto agitata e in ansia per questo appuntamento! Non era mica un appuntamento galante, ci mancherebbe! Ma non potevo nemmeno presentarmi col mio solito vestito da strega e il mantello liso di tutti i giorni... ^____^
Così mi sono preparata, anche mentalmente, all'incontro, cercando di ricordare tutte le formule propiziatorie possibili ma nell'agitazione mi veniva solo un "tre civette sul comò dove metto sto popò (di sederone)" oppure "trullallero trullallà e la cialda eccola qua" insomma... non ero proprio la più brillante al corso di formule magiche... la memoria mi ha sempre fatto difetto e adesso più che mai... quindi mi sono seduta sulla poltrona e ho fatto 10 minuti semplici semplici di rilassamento, poi ho indossato il mantello delle grandi occasioni, pettinato la scopa e sono partita!

Appena arrivata, mi ha fatto accomodare nell'anticamera ad aspettare la fine delle "torture" per la streghetta che stava dentro prima di me... mi sudavano le mani, avevo la gola secca, ripassavo a mente gli "sgarri" commessi in questo mese... solo due e piccolissimi... ma se mi avesse fatto bere il siero della verità e fosse venuto fuori qualcosa che avevo rimosso? Che figura avrei fatto?!
Insomma, quando mi ha chiamata sono entrata nella grotta con un bel sorriso stampato in faccia ma con le gambe mollimolli... :DDDD

Devo dire che il mio Magnifico Stregone è un uomo che va subito al sodo, senza perdersi in troppi convenevoli e, questo, è un bene per la mia povera anima di strega fifona :DDDD

Avevo talmente paura che alla prima domanda che mi ha fatto ho risposto tutt'altro... praticamente la paura mi paralizza anche l'udito... se capite cosa intendo... :*)

Capitemi bene, non è uno Stregone cattivo... o se lo è, non mi ha ancora mostrato il suo lato oscuro... anche perchè spero bene di non dargliene mai motivo!

Così, dopo 4 chiacchiere per rompere il ghiaccio, ho dovuto di nuovo sfilare mantello e abito e salire sulla bilancia infernale e aspettare il verdetto....

Appena salita ho osservato subito la prima reazione della bilancia... mi ha guardata ancora torva ma non ha minacciato di catapultarmi via "bene" ho pensato "è già qualcosa..." e intanto il Magnifico Stregone parlava parlava... e tra una parola e l'altra ho captato un "4!" ... "come scusi!?" "Ho detto 4!" "4 che?!" (ok... ormai mi ha catalogata come pazza...) "Hai perso 4 chili! Sei stata bravissima!" (wow... ho pensato, siamo già passati al "tu"!) "davvero?! ma questa mattina..." "butta via quella bilancia che hai nel tuo covo! non dice il vero! e non dare ascolto a chi ti dice che i primi chili si buttano via più in fretta! Tu devi ascoltare solo me e nessun altro ok?" "ok...." con sguardo vacuo mentre il mio cervellino assimila la notizia e inizia a ballare la samba e a fare la ola in quella enorme scatola cranica attaccata sul mio collo! Mi viene da ridere e da piangere insieme! Ce l'ho fatta!!! Ho passato la prima tappa!!!! 4 chili in un mese!!!! Ma quando mai!???? Io A-D-O-R-O il mio Magnifico Stregone!!!! Ma perchè il destino non me l'ha messo prima sulla strada!?
Ah! E poi, visto che si avvicina il Martedì Grasso, mi ha pure concesso uno (ma UNO solo eh?!) dei dolcetti tipici di carnevale... lui suggerisce le Zeppole, ma io preferisco le FRAPPE col miele della Suocerina.... :DDD
E poi, siccome non sono molto amica dell'acqua (nel senso che non riesco a berne in quantità come lui vorrebbe...) mi ha "ordinato" di bere il Karkadè... sarà magia, ma mentre prima non mi piaceva, ora bevo pure questo volentieri!!! Ei ma... che succede?! Non mi riconosco più! Chi ha preso possesso della mia volontà che devo ringraziarla!!!? ^____^

Grande! Non vedo l'ora di tornarci!!! Dice che se continuo così in 5 mesi torno in forma... peccato... e dopo che mi invento per tornarci?! :DDDDDD

Al Greenwich Village, un'antiquaria di arte primitiva, la bionda e sensuale Gil (Kim Novak), è in realtà una strega che usa le sue arti magiche e quelle del suo gatto Cagliostro per far innamorare di sé Shepherd Henderson (James Stewart), uno scettico editore che è ad un passo dal matrimonio con Merle (Janice Rule), ex odiatissima compagna di college di Gil, e per mandargli a monte le nozze con la complicità di Queenie (Elsa Lanchester), la zia strega, e del fratello Nicky (Jack Lemmon), un maliardo (l'equivalente maschile della strega, nel linguaggio della magìa). Questi fa amicizia con Sidney Redlitch (Ernie Kovacs), uno scrittore alla moda che cerca notizie sul mondo della magia e lo mette al corrente di molti dei segreti degli adepti. Gil però a un certo punto si pente di quello che ha fatto e gli confessa tutto: lui all'inizio non le crede, ma Queenie e Nicky lo convincono che la magia esiste e che è stata usata contro di lui. Lo portano dalla signora Bianca De Passe (Hermione Gingold), definita da Gil "una fattucchiera", per togliergli l'incantesimo. Arrabbiatissimo, Shep non vuole più saperne di Gil e della sua combriccola di stregoni: cerca di riconquistare la fidanzata, che ora non vuole più vederlo e che non crede a una parola dell'incantesimo. Gil intanto si rende conto di amare Shep veramente e, nel momento in cui versa la prima lacrima (cosa che streghe e maghi non possono fare), perde tutti i suoi poteri e il gatto Cagliostro la lascia. Ora dovrà riconquistare Shep senza magia e con il suo nuovo aspetto di tranquilla venditrice di conchiglie e fiori esotici, quando Shep, irresistibilmente attratto da lei, ritornerà nel suo negozio.
(recensione tratta da: "Wikipedia")


Una cosa che aiuta sempre a tranquillizzarci e a equilibrarci è abbracciare un albero! L’ideale sarebbe poter andare in un bosco, lontani quindi dal caos della città e in solitudine.
In una giornata con la temperatura mite ,dobbiamo vestirci comodi ...
Andiamo quindi sotto una quercia ,un noce, un larice, un castagno o un pino...
(vanno bene tutti gli alberi ma questi sono tra i più indicati), cerchiamo di sceglierne uno col tronco abbastanza grande.
Togliamoci le scarpe e mettiamoci a sedere, appoggiandoci con la schiena contro il tronco dell’albero , allunghiamo le gambe in posizione di relax (non è importante averle incrociate) ma l’importante è che le piante dei piedi possano poggiarsi al suolo e sentire il contatto con la terra ,quindi dobbiamo farlo a piedi nudi ( la posizione ideale è con le gambe a /\ con le ginocchia a fare il vertice,spero sia chiaro! ,così che le piante dei piedi possono aderire al suolo).
Le braccia rilassate lungo il corpo e la testa appoggiata al tronco, per una decina di minuti ci appoggiamo così senza pensare a nulla , a occhi chiusi e respirando profondamente …senza farci distrarre dai rumori della natura che devono invece diventare la colonna sonora del nostro relax!
Visualizziamo o immaginiamo (se non riusciamo a visualizzare si può anche solo immaginare , va bene ugualmente) che dalla nostra schiena e dalla nostra testa scendano verso terra tutte le tensioni e la stanchezza,giù lungo le gambe ,
che le attraversino ed escano dalle piante dei piedi per svanire nella terra….
Possiamo immaginarle come una luce grigia che scende e se ne va fuori dal nostro corpo ....
Intanto anche dal naso e dalla bocca ad ogni espirazione esce tutta la tensione in forma di aria grigia e ad ogni inspirazione entra invece aria pulita e fresca di color bianco luminoso.
La nostra schiena si “fonde” col tronco dell’albero e in breve dall’albero stesso una profonda luce verde equilibrante “scende ed entra” nella nostra schiena e nella testa portando molta pace .
Se ce la sentiamo possiamo parlare all’albero e sfogarci con lui, anche solo mentalmente, perché dobbiamo ricordare che ogni albero è una creatura vivente molto saggia , che ci può dare molto aiuto.
Quando ci sentiamo abbastanza ricaricati possiamo alzarci lentamente e se ce la sentiamo possiamo abbracciare il tronco dell’albero cingendolo completamente; levare lo sguardo verso il cielo e ammirare la sua chioma (si fa questo esercizio solo con alberi verdi, Mai in autunno quando perdono le foglie ) oppure possiamo sdraiarci del tutto e dormire per un po’ sotto l’albero, a nostra discrezione.
Sarà da pazzi ma l’ho fatto regolarmente e ne ho trovato grande giovamento.
( Se uno vuole può farlo anche in compagnia,ma ci si deve posizionare una persona sola per ogni albero e senza chiacchierare fra di noi!)
Io a volte vado anche solo per una meditazione o anche solo per leggere e studiare…
Alla fine , prima di andare via, è una cosa buona ringraziare l’albero , anche solo mentalmente della pace che ci ha donato e salutarlo...;)))
Non prendetemi per pazza: queste son cose da streghe!:))




Curiosando sulla rete, sono finita sul sito di Chocolate & Zucchini, un sito bilingue sia in francese che in inglese dove la bravissima Clotilde pubblica un sacco di ricette simpatiche.

In particolare in questo post illustra il procedimento per preparare in casa il nostro proprio estratto di vaniglia, partendo da vere e naturalissime bacche.

Per vedere il post originale vi rimando al suo articolo.

Traduco per chi avesse dei problemi di lingua il procedimento, che tra l'altro è particolarmente semplice.

Occorrente:
un barattolo che chiuda bene (sul genere di quelli della marmellata)
3 bacche di vaniglia piccole o 1,5 se sono grandi
250 ml di rum o vodka

Procedimento:
si aprono le bacche di vaniglia e si mettono nel barattolo, coprire con rum o vodka, chiudere il barattolo agitare e lasciar macerare per 8 settimane, agitando ogni tanto. Il liquido diventerà sempre più scuro col passare del tempo.

Trascorso il tempo di attesa si può iniziare ad usare, una volta consumato circa il 20% di estratto si rabbocca possibilmente con lo stesso tipo di alcool.

Clotilde dice che si può andare avanti praticamente all'infinito se si ha l'accortezza di alimentare il barattolo con le bacche di vaniglia usate per esempio per aromatizzare del latte (risciacquate e lasciate seccare nuovamente)
basta aver l'accortezza di togliere le più vecchie man mano che il barattolo si riempie.








selenite bianca


rodonite rosa

lepidolite (viola)


lapislazzulo
(blu-oro)


fluorite verde e viola




drusa di celestina




calcedonio azzurro chiaro


(le foto delle pietre sono tratte dal web ,pagg. ricerca google immagini).

... e oggi veniamo all'insonnia di cui io sono un'esperta intergalattica ! Da piccina ho litigato con Morfeo e da allora non abbiamo mai fatto pace ;))!
Le pietre che aiutano ci sono , ma io sono la dimostrazione vivente che in questi giochi coi sassi quello che conta è l'aspetto del crederci!!!hehehehe...e di prendere tutto con molta filosofia, un pizzico di ingenuità, tanto divertimento, un po' di magia e mooooolta fortuna! ;))
Ecco : se volete addormentarvi meglio, ponete sotto il cuscino o sul comodino ad un max. di 80 cm .da voi una bell'agglomerato di lepidolite ( in forma cristallina sarebbe meglio il che visto che la lepidolite è una "mica" vuol dire un pezzo piatto !)ma se lo trovate in forma di sassolino liscio amen!
Ma aiuta anche un mix di pietruzze : una piccola ametista con una lepidolite e una rodonite rosa . SE poi non avete problemi di sonno ma volete fare sogni importanti (i famosi sogni d'oro) ecco un lapislazzulo ( sempre in sasso e non in gemma!.che costa!) o una scheggia di cristallo di ...gesso sì il semplice gesso che si trova a volte nei bei sassoni da giardino... o una selenite .
Per i sonni dolci dei bambini e rispettivi sogni beati ecco il calcedonio azzurro e/o una drusina di celestina.
Se invece volete apprendere nel sonno cioè estrapolare dal vostro Sè superiore (anima) le conoscenze e portarle alla vostra consapevolezza (insomma per dirla facile : dalla vostra anima e dai ricordi ancestrali alla comprensione razionale)ecco la fluorite , possibilmente quella verde e viola che è stupenda.
In fondo al vostro letto , cioè verso i piedi e sotto il letto posizionate invece un bel masso di quarzo rosa se volete neutralizzare l'effetto delle vene d'acqua (se nel sottosuolo della vostra abitazione dovessero essere presenti) e dei nodi di Hartman (questo secondo le concezioni della geobiologia e dei suggerimenti della bioarchitettura e bioedilizia )...
Poiché noi siam streghette e crediamo nel Piccolo Popolo, nei Draghi ecc... possiamo anche solo tenerci dei gattoni accanto...ma solo se son mici fatati che se no...!! :)) insomma se avete mici indiavolati..lasciate perdere!
AHHH dimenticavo : un metodo infallibile per dormire bene , a parte tisane di camomilla ,biancospino ecc...? Beh anche farvi tirare una bella sassata in testa; sonno assicurato e anche un bel bernoccolo il giorno dopo : uhauhauhauha...

...un'altra "chicca" velocissima così non vi stancate!Volete aiutare la natura a "regalarvi" un bebè? Bene : fatevi regalare (non chiedetemi il motivo : mi è stato detto così!) da qualcuno che vi voglia veramente bene e che sia d'accordo due ovetti di minerale .Per l'esattezza un ovettino di quarzo rosa e uno di giada verde. Non sono difficili da reperire in un buon negozio di minerali e se piccoli costano anche poco. I due ovetti ricevuti in regalo , vanno quindi lavati e caricati ( leggere post ) quindi posti sotto il cuscino : quello di quarzo rosa per il cuscino di Lei ,quello di giada verde per il cuscino di Lui. Ovvio che è meglio infilarli tra le federe perché non scivolino fuori e cadano e consiglio nell'angolo più esterno in modo da non disturbare il sonno. Oppure se volete sotto il materasso , sempre rispettando le postazioni del sonno ,quello rosa per Lei e quello verde per Lui... POI ve li scordate ! ... li sposterete solo quando vedrete l'esito della prima ecografia! ;)))
psst ..sempre gioco è ... e prendetelo come un rito grazioso , nulla più! ;))) mi raccomando!

BENVENUTI!

Benvenuti o viandanti! Prego, fermatevi pure nel nostro magico antro, sedetevi e godete del nostro caldo focolare nelle freddi notti invernali o dell’ombra delle fronde all’ingresso della nostra grotta in cima al monte!
Ci sarà sempre ad attendervi una buona tisana o una zuppa rinvigorente…
Potreste fermarvi solo qualche ora o anche qualche giorno e divertirvi con noi ad ascoltare le tante storie che abbiamo da raccontare, frutto della nostra secolare esperienza di vita da Streghe.
Badate bene però! Siamo Streghe Bianche e aborriamo i sortilegi cattivi, i malocchi e tutta sta robaccia abominevole! Se siete in cerca di incantesimi che riducano zoppicante il vostro vicino, che facciano imbruttire la bella di turno, o, ancora, se siete alla ricerca della medicina miracolosa… siete NEL POSTO SBAGLIATO! Tutto quello che diciamo, raccontiamo, cuciniamo, consigliamo è solo per il nostro personale divertimento!!!
Non ci sogniamo nemmeno di sostituirci ai cerusici e ai medici dei villaggi!
Se ciò che vi affligge sono pene d’amore, da noi potrete trovare tutto il sostegno possibile, anche una spalla su cui piangere, ma nulla di più!
Lungi quindi da noi chiunque creda pedissequamente a tutto ciò che gli si dice… siamo stati dotati di una mente assai funzionante e quindi, dopo il momento ludico passato nella nostra grotta, se questo vi ha apportato giovamento e allegria, si torna con i piedi per terra, si appoggia la scopa nell’angolo d’onore della Cucina Stregata e si rivestono i panni di Donne e Uomini “moderni”… almeno fino al prossimo incontro! ^__^
Le streghe

I nostri fans!!

I piu' letti

amicici ...

"Tre volte miagola la gatta in fregola,
tre volte l'upupa lamenta ed ulula,
tre volte l'istrice guaisce al vento...
Questo è il momento.
Su via!
Sollecite giriam la pentola,
mesciamvi il circolo possenti intingoli:
sirocchie, all'opera!
L'acqua già fuma,
crepita e spuma.....
tu rospo venefico che suggi l'aconito,
tu, vepre, tu, radica sbarbata al crepuscolo
và, cuoci e gorgoglia nel vaso infernal.......
tu, lingua di vipera,
tu, pelo di nottola,
tu, sangue di scimmia,
tu, dente di bottolo,
và, bolli e t'avvoltola nel brodo infernal......
tu, dito di un pargolo strozzato nel nascere,
tu, labbro di un tartaro,
tu, cuor d'un eretico,
và dentro, e consolida la polta infernal.......
e voi, spiriti negri e candidi,
rossi e ceruli,
rimescete!"
voi che mescere ben sapete,
rimescete! riemescete!

(MacBeth-William Shakespeare)

A pesca nel calderone magico....

Si è verificato un errore nel gadget
Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può per tanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07.03.2001
L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione.
LE STREGHE