(questo post proviene dal mio blog..scusatemi il copiaincolla!)
Secondo alcune credenze di religioni antiche ...o concezioni filosofiche, ognuno di noi ha un suo animale totem o una serie di animali totem che ci proteggono e/o ci aiutano nella nostra crescita spirituale.. o se si vuol ricorrere alla psicologia noi abbiamo dei riferimenti ad alcuni archetipi anche nel mondo animale...e a volte possono essere anche i nostri spiriti guida... Ci sono vari sistemi per individuare i propri animali (non sono gli animali preferiti o almeno non solo) ... Ma voi che animale vorreste essere?Io ne ho parecchi : in inverno una bella lince, in estate una medusa viola o un bella lontra...una balena , un delfino.... ma lontana dalle rotte dei pescatori! E poi anche un pappagallo ara o una tartaruga caretta caretta ...o meglio ancora un'anatra ... ;))Mi piacerebbe fare delle prove come Artù nel cartone Disney "La spada nella roccia!" hihihi....e l'animale totem?...
Tanti anni fa, diciamo in un'altra epoca della mia folle vita, M. una mia cara amica nonché bravissima astrologa ed esperta in varie "cosucce" (lei è una seguace di Baba Bedi)con un ciclo di attivazioni psichiche (lasciamo perdere se crederci o meno!) mi aiutò ad individuare i miei animali totem .
E devo dire che la cosa è stata molto interessante anche se al momento non diedi molta importanza... giorni fa ho trovato il vecchio quaderno e sfogliandolo ecco...a nord il delfino,a est il tacchino,a sud colibrì,a ovest il picchio rosso,a sinistra il tasso,sopra la lucertola,sotto la cornacchia,dentro il cavallo, a destra la puzzola e come guardiano del tempo del sogno il geco. Ora al di là del gioco (si possono trovare anche giochi di carte col libro di spiegazioni) questo risultato datava il 1998 e ora a distanza di 11 anni devo ammettere che molti di quegli animali li ho incontrati davvero e ciò che rappresentavano nel simbolismo ..è veramente parte della mia vita! Esempi? la puzzola :che segna i confini e la reputazione! (pensate alla mia ansia sulla faccenda recinzioni e reti!)... il picchio rosso che nella posizione ovest è l'animale totem del Corpo (testardo e rumoroso come io sola so essere!)il tasso che segna l'aggressività (e la difesa dei propri ideali!),il geco che è considerato magico ...insomma questo era stato un gioco allora ma credo di doverlo rivalutare e cercare di capire meglio i suggerimenti della natura!
E a noi che ce ne importa?direte giustamente voi...
Vi invito quando avete tempo a pensarci su... avete mai avuto degli incontri improvvisi , imprevedibili e anomali con animali selvatici? Avete avuto mai visioni? e vi sentite in sintonia con qualche animale particolare anche se non l' avete mai incontrato dal vivo? potrebbe essere una delle soluzioni a quesiti mai risolti... mi piacerebbe avervi insinuato il dubbio o la curiosità e la voglia di ricercare ...Buon viaggio e .. attenti ad artigli,squame,piume e code! ermeticamente vostra strega val
p.s. e mi sento sicura di essere stata in un'altra vita una ghiandaia azzurra!:))p.s.2.aggiungo oggi mercoledì il titolo del libro con le carte se amate ilfaidatè... (ma le attivazioni psichiche sono un'altra cosa- per amore della precisione e con quelle si trovano solo due animali totem principali)ecco Le carte medicina ediz.Amrita autori Jamie Sams e David Carson

Una streghetta che si rispetti non viaggia mai sprovvista dei suoi talismani ecc... più importanti,così come non lascia mai a casa la scopa o la bacchetta magica!
e le sciamane hanno le loro sacche miracolose...
Ecco :ognuna di noi dovrebbe avere il proprio "sacco S.O.S." e non sto parlando dei soliti borsoni con cui viaggiamo noi donne , pieni di oggetti come : cosmetici, medicine,cellulari,chiavi,occhiali,
ferri da calza o uncinetti,guanti,accendini,
monete,portafogli ,libri ,riviste,agendine,ombrelli,
mollette,forbici,spazzole,cambi di vestiario
ecc ... :))) NO! quello è affar vostro!
parlo proprio di " sacco magico"!
Vi faccio un elenco "minimo" poi deciderete voi!
Bacchetta,pietre-talismani preferite (per proteggere voi stesse)...
qualche radice o foglia secca, pozioni in flaconcini,
un piccolo braciere, dischetti di carbonella e incenso in
coni o in bastoncini, vibrisse di gatto
(raccolte fra quelle che cascano ,non strappate al povero micio!)
scaglie e piume varie a seconda dei vostri animali totem, specchietto, bussola,candele,matite colorate...
foglietti con formule--che la memoria delle vecchie streghe può far cilecca...!-
il vostro diario,penne per scrivere...
(si vabbè c'è chi si porta il pc portatile ma io son vecchia! e uso i fogliacci!)
e il pendolino... chi le ama le carte ... e profumi inebrianti...
Alla fine la sacca della strega è così ampia e pesante che sulla spalle non ci sta!
Che fare? Agganciarla al manico della scopa o sulla sella del vostro animale volante? Rimpicciolirla?ma non lasciatela mai in giro, che se la scordate qualcuno potrebbe aprirla e rubarvi le vostre pozioni segrete!
Ora si pone il problema che io ho troppa roba da portarmi dietro ..Amarantha si rifiuta di volare e se rimpicciolisco il tutto poi me lo perdo..aiuto!!! :))


Ieri sera ho trafficato parecchio in cucina cercando di sfornare nuove magie e intingoli, quindi questa notte ho lasciato le finestre aperte.

Mi piace che sia l'aria di queste prime notti tiepide a rinfrescare questo ambiente, dove di solito si concentrano tutti gli aromi delle sperimentazioni di questa Strega che gioca a far la Fatucchiera credendo di catturare l'anima dei suoi commensali, per poi rendergliela a fine cena in un continuo gioco di acchiapparella dei sensi ^____^

Quindi è normale il conseguente compito di depurare l'aria per la partita successiva no? :)

Come ogni mattina poi, mi sono affacciata alla cucina già pensando a quale vasetto di marmellata inaugurare ma, tra la penombra delle persiane e gli occhi pesanti di sonno, mi è sembrato di vedere qualcosa volare al centro della stanza... Da brava Strega coraggiosa, ho afferrato la prima arma che ho trovato (un mestolo di legno) e mi sono avventurata al centro della stanza "Ma dove sei andato, qualunque cosa tu sia?!" penso, mentre sento il frullare d'ali spostarsi nell'angolo della credenzina verde, lontano dalla mia vista!
Riesco ad accendere la luce finalmente, ma proprio in quell'istante sento quell'essere cadere a terra sbatacchiando di quà e di là... e alla fine silenzio...

Mi avvicino quatta quatta guardando per terra e... che cosa ti vedo????!!!!

Un piccolo di Unicorno!!!
Ommammamia... Ma da dove arriva?!

I confini tra il nostro e il Piccolo Popolo e le loro magiche Creature è molto ben sorvegliato! Non succede MAI che loro vengano in contatto con noi, se non solo loro espressamente a volerlo!!! Lo sanno tutti! E' una Legge Naturale che non deve essere MAI infranta, GUAI ad andarli a cercare apposta!

E' un accordo stilato in tempi talmente lontani da non riuscire nemmeno a contarne gli anni.... a cui si è giunti dopo anni di tormenti patiti dal Piccolo Popolo per colpa della nostra cupidigia ed egoismo.... Tutte le favole tramandate dai Cantastorie e le leggende nascono SEMPRE da questo nostro antico rapporto con loro... I Cristiani dicono che il Paradiso Terrestre fosse abitato da Adamo ed Eva... le Streghe & C. invece credono che il Paradiso fosse proprio la convivenza pacifica tra l'Uomo e i Fatati... ma vabbè, lasciamo perdere questi discorsi che non sono per tutti e che potrebbero turbare le nostre piccole menti... ^____^

E comunque, tornado al "mio" piccolo Unicorno, ho subito messo via il mestolo di legno (!!!) e mi sono accucciata a terra per sollevarlo ma... poverino, la luce artificiale ha sortito un effetto tremendo su di lui, seppur momentaneo... Stupida io a non pensarci, ma l'ultima cosa che mi sarei aspettata di trovare era proprio un Fatato!!!

Loro, poverini, non sono avvezzi alle nostre trovate tecnologiche (luce artificale in primis!) e quello di tramutarsi in pietra (se sorpresi all'aperto illuminati dai fari di automobili o camion ecc.) o in "innocenti" statuine di ceramica (se sorpresi nelle nostre case) fa parte del loro sistema di difesa... chi mai crederebbe di avere tra le mani un VERO Unicorno o una VERA Fata guardandoli?! ^___^
Ma hanno un modo così carino di farlo, che non ti passerebbe mai per la testa di gettarli via! Anzi! Fai di tutto perchè siano sempre ben in vista e ordinati... così quando tu te ne vai a dormire, loro sono liberi la notte di "risvegliarsi" e scorrazzare liberi per casa o di uscire anche in giardino a sistemare le corolle dei fiori per ripararle dalla rigiada....

Ho posato quindi subito il mio nuovo ospite vicino alla Fatina, sperando che questa notte lei possa consolarlo per aver perso la strada di casa e chissà, magari diventeranno amici e lei lo convincerà a restare qui... da una Stregata dai Piccoli della Thun ^____^

Le rune sono pietre divinatorie, naturalmente per chi ci crede, a me hanno sempre affascinato, ho quindi pensato di realizzarne un sacchettino se lo volete vedere lo trovate qui assieme al link per saperne di più sul loro significato. Un saluto a tutte voi streghette che passate da queste parti.

BENVENUTI!

Benvenuti o viandanti! Prego, fermatevi pure nel nostro magico antro, sedetevi e godete del nostro caldo focolare nelle freddi notti invernali o dell’ombra delle fronde all’ingresso della nostra grotta in cima al monte!
Ci sarà sempre ad attendervi una buona tisana o una zuppa rinvigorente…
Potreste fermarvi solo qualche ora o anche qualche giorno e divertirvi con noi ad ascoltare le tante storie che abbiamo da raccontare, frutto della nostra secolare esperienza di vita da Streghe.
Badate bene però! Siamo Streghe Bianche e aborriamo i sortilegi cattivi, i malocchi e tutta sta robaccia abominevole! Se siete in cerca di incantesimi che riducano zoppicante il vostro vicino, che facciano imbruttire la bella di turno, o, ancora, se siete alla ricerca della medicina miracolosa… siete NEL POSTO SBAGLIATO! Tutto quello che diciamo, raccontiamo, cuciniamo, consigliamo è solo per il nostro personale divertimento!!!
Non ci sogniamo nemmeno di sostituirci ai cerusici e ai medici dei villaggi!
Se ciò che vi affligge sono pene d’amore, da noi potrete trovare tutto il sostegno possibile, anche una spalla su cui piangere, ma nulla di più!
Lungi quindi da noi chiunque creda pedissequamente a tutto ciò che gli si dice… siamo stati dotati di una mente assai funzionante e quindi, dopo il momento ludico passato nella nostra grotta, se questo vi ha apportato giovamento e allegria, si torna con i piedi per terra, si appoggia la scopa nell’angolo d’onore della Cucina Stregata e si rivestono i panni di Donne e Uomini “moderni”… almeno fino al prossimo incontro! ^__^
Le streghe

I nostri fans!!

I piu' letti

amicici ...

"Tre volte miagola la gatta in fregola,
tre volte l'upupa lamenta ed ulula,
tre volte l'istrice guaisce al vento...
Questo è il momento.
Su via!
Sollecite giriam la pentola,
mesciamvi il circolo possenti intingoli:
sirocchie, all'opera!
L'acqua già fuma,
crepita e spuma.....
tu rospo venefico che suggi l'aconito,
tu, vepre, tu, radica sbarbata al crepuscolo
và, cuoci e gorgoglia nel vaso infernal.......
tu, lingua di vipera,
tu, pelo di nottola,
tu, sangue di scimmia,
tu, dente di bottolo,
và, bolli e t'avvoltola nel brodo infernal......
tu, dito di un pargolo strozzato nel nascere,
tu, labbro di un tartaro,
tu, cuor d'un eretico,
và dentro, e consolida la polta infernal.......
e voi, spiriti negri e candidi,
rossi e ceruli,
rimescete!"
voi che mescere ben sapete,
rimescete! riemescete!

(MacBeth-William Shakespeare)

A pesca nel calderone magico....

Si è verificato un errore nel gadget
Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può per tanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07.03.2001
L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione.
LE STREGHE