Ho trovato in rete questo racconto, che non conoscevo, come nemmeno l'autore... me ne sono innamorata all'istante e ve lo copincollo... che ne pensate?

 immagine presa da QUI

MANUALE DI ZOOLOGIA FANTASTICA
(Jorge Luis Borges)

Per contemplare il paesaggio più meraviglioso del mondo bisogna arrivare all'ultimo piano della Torre della Vittoria, a Chitor.

C'è là una terrazza circolare che permette di dominare tutto l'orizzonte. Una scala a chiocciola porta alla terrazza, ma solo si arrischia a salire chi non crede nella favola, la quale dice così:

Sulla scala della Torre della Vittoria abita dal principio dei tempi l'a Bao a Qu, sensibile ai valori delle anime umane. Vive in stato letargico, sul primo gradino, e solo fruisce di vita cosciente quando qualcuno sale la scala.

La vibrazione della persona che si avvicina gli infonde vita e una luce interiore s'insinua in lui.

Nello stesso tempo, il suo corpo e la sua pelle quasi traslucida cominciano a muoversi.

Quando qualcuno s'avvia per la scala, l'a Bao a Qu si mette quasi ai calcagni del visitatore e sale afferrandosi all'orlo dei gradini, scavati e consunti dai piedi di generazioni di pellegrini.

A ogni gradino il suo colore s'intensifica, la sua forma si perfeziona e la luce che irraggia si fa ogni volta più brillante.

Testimone della sua sensibilità è il fatto che raggiunge l'ultimo gradino, e la sua forma perfetta, solo quando chi sale è un essere evoluto spiritualmente.

Altrimenti resta come paralizzato prima di arrivare, col suo corpo incompleto, il suo colore indefinito, la sua luce vacillante.

L'a Bao a Qu soffre quando non può formarsi interamente e il suo lamento è un rumore appena percettibile, simile al fruscio della seta.

Ma quando l'uomo o la donna che lo resuscitano sono pieni di purezza, allora può giungere all'ultimo scalino, ormai completamente formato e irradiando una viva luce azzurra.

Il suo ritorno alla vita è molto breve, poiché, andando via il pellegrino, l'a Bao a Qu rotola e cade fino al gradino iniziale, dove ormai spento e simile a una lamina dai contorni vaghi aspetta il visitatore successivo.

Si può vederlo bene solo quando arriva a metà della scala, dove i prolungamenti del suo corpo, che in guisa di piccole braccia l'aiutano a salire, si definiscono con chiarezza. C'è chi dice che guarda con tutto il corpo e che al tatto ricorda la pelle della pesca.

Nel corso dei secoli, l'a Bao a Qu è giunto una sola volta alla perfezione.

Il capitano Burton registra la leggenda dell'a Bao a Qu in una delle note alla sua traduzione delle Mille e una notte.

7 magici commenti:

Bellissimo racconto, mi è piaciuto moltissimo, hai fatto bene a pubblicarlo, grazie Cara.

MARIBELLA grazie a te ^^
bacione!

complimenti per il vostro blog,mi piace molto...mi sono unita ai vostri lettori se va va di ricambiare vi aspetto con piacere nella mia cucina...baci,a presto ^_^

great blog:)

follow you!

http://beautyandfashion-makeup.blogspot.com/

Mi sono unito a questo blog perché mi piacciono le streghe :). Come scrivi bene....

Il mio post precedente si riferiva a uno sguardo in paradiso, non a borges

FABIANO GUATTERI Grazie tantissime :*)))

BENVENUTI!

Benvenuti o viandanti! Prego, fermatevi pure nel nostro magico antro, sedetevi e godete del nostro caldo focolare nelle freddi notti invernali o dell’ombra delle fronde all’ingresso della nostra grotta in cima al monte!
Ci sarà sempre ad attendervi una buona tisana o una zuppa rinvigorente…
Potreste fermarvi solo qualche ora o anche qualche giorno e divertirvi con noi ad ascoltare le tante storie che abbiamo da raccontare, frutto della nostra secolare esperienza di vita da Streghe.
Badate bene però! Siamo Streghe Bianche e aborriamo i sortilegi cattivi, i malocchi e tutta sta robaccia abominevole! Se siete in cerca di incantesimi che riducano zoppicante il vostro vicino, che facciano imbruttire la bella di turno, o, ancora, se siete alla ricerca della medicina miracolosa… siete NEL POSTO SBAGLIATO! Tutto quello che diciamo, raccontiamo, cuciniamo, consigliamo è solo per il nostro personale divertimento!!!
Non ci sogniamo nemmeno di sostituirci ai cerusici e ai medici dei villaggi!
Se ciò che vi affligge sono pene d’amore, da noi potrete trovare tutto il sostegno possibile, anche una spalla su cui piangere, ma nulla di più!
Lungi quindi da noi chiunque creda pedissequamente a tutto ciò che gli si dice… siamo stati dotati di una mente assai funzionante e quindi, dopo il momento ludico passato nella nostra grotta, se questo vi ha apportato giovamento e allegria, si torna con i piedi per terra, si appoggia la scopa nell’angolo d’onore della Cucina Stregata e si rivestono i panni di Donne e Uomini “moderni”… almeno fino al prossimo incontro! ^__^
Le streghe

I nostri fans!!

I piu' letti

amicici ...

"Tre volte miagola la gatta in fregola,
tre volte l'upupa lamenta ed ulula,
tre volte l'istrice guaisce al vento...
Questo è il momento.
Su via!
Sollecite giriam la pentola,
mesciamvi il circolo possenti intingoli:
sirocchie, all'opera!
L'acqua già fuma,
crepita e spuma.....
tu rospo venefico che suggi l'aconito,
tu, vepre, tu, radica sbarbata al crepuscolo
và, cuoci e gorgoglia nel vaso infernal.......
tu, lingua di vipera,
tu, pelo di nottola,
tu, sangue di scimmia,
tu, dente di bottolo,
và, bolli e t'avvoltola nel brodo infernal......
tu, dito di un pargolo strozzato nel nascere,
tu, labbro di un tartaro,
tu, cuor d'un eretico,
và dentro, e consolida la polta infernal.......
e voi, spiriti negri e candidi,
rossi e ceruli,
rimescete!"
voi che mescere ben sapete,
rimescete! riemescete!

(MacBeth-William Shakespeare)

A pesca nel calderone magico....

Si è verificato un errore nel gadget
Questo blog non è una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può per tanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della Legge n.62 del 07.03.2001
L'Autore dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Alcune delle foto presenti su questo blog sono state reperite in internet: chi ritenesse danneggiati i suoi diritti d'autore puo' contattarmi per chiederne la rimozione.
LE STREGHE